Comunicazione e trasparenza bancaria


Com&trasp-bancaria Comunicazione e trasparenza: all'indomani della liberalizzazione dei capitali del 14 maggio 1990 ed alle soglie del 1993 queste due parole sono divenute le fonti principali di valore aggiunto dei servizi bancari, alle quali le aziende di credito italiane dovranno ispirare le loro politiche di offerta dei servizi per fronteggiare l'agguerrita concorrenza delle banche europee. Da un lato la necessitÓ, per le banche, di definire politiche comunicative pi¨ articolate e coerenti con i loro obiettivi generali di gestione e con le politiche di marketing adottate; dall'altro l'urgenza di trasmettere alla propria clientela (attuale e/o potenziale), in modo trasparente e senza possibilitÓ di equivoci, le informazioni relative alle diverse operazioni effettuate o effettuabili presso di esse.
Il libro, in linea con questa duplice esigenza, offre una radiografia particolareggiata del comportamento comunicativo delle banche italiane, evidenziandone i notevoli progressi fatti registrare nel corso di questi ultimi dieci anni ed indicando un modello ottimale di "comunicazione globale", che dovrebbe costituire il riferimento per la banca del 2000.


La copertina Ŕ del pittore Marcello Mondazzi.


home.gif - 1069 Bytes